CASI CLINICI

Tratti dal libro "L'UOMO BIOELETTROMAGNETICO" GUNA Ed. Milano


IL PARROCO

Ho conosciuto il Dott. Grieco circa venti anni fa. E' stato un incontro fortuito ma non casuale. 

Mia madre , allora, era stata dimessa dall'ospedale ormai senza alcuna speranza, aveva i giorni contati. 

Il medico che la seguiva veniva quasi quotidianamente limitandosi a ripeterle le prescrizioni di antibiotici e cortisone per la artrite reumatoidein fase terminale da cui era affetta. 

Una sera si presentò in compagnia del Dott. Grieco. 

Questi vedendo mia madre a letto in quelle condizioni chiese al collega il permesso di poter intervenire con le sue tecniche previo il nostro consenso. Il curante fu ben lieto di scaricarsi del caso segnalando che non c'era più niente da fare né tanto meno fa guadagnare. 

L'indomani il Dott. Grieco venne con una sua assistente e con un apparecchio elettronico. 

Dedicò circa un'ora ad esaminare mia madre che era in stato semicomatoso. Alla fine riferì che riteneva ancora possibile il tentare un recupero. 

Dovevamo assolutamente modificare la dieta, non dandole più né pollo, né latte, né zucchero, ridurre la somministrazione dei farmaci su citati e suggerì un ciclo di autoemoterapia dinamizzata ed integrata, che praticò personalmente. 

Dopo qualche giorno mia madre cominciò a migliorare con il sensorio e la malattia che la affliggeva e la stava portando all'exitus iniziò a regredire di giorno in giorno. 

Dopo circa un mese riprese il suo posto a tavola. Visse in buone condizioni per altri tre anni. Con questa esperienza siamo diventati tutti suoi pazienti, oltre che amici. 

Mia zia Maria, che soffriva di una cifosi della colonna toracica per schiacciamento traumatico di una vertebra e non poteva più alzare la testa, dal Veneto si trasferì a Roma per farsi curare. 

Dopo alcuni cicli di terapie ha ripreso a vivere senza i dolori che la affliggevano ed ha migliorato anche la postura. 

Ho indirizzato al Dott. Grieco un'infinità di persone affette dalle più svariate patologie. Non sono in grado di giudicare il suo metodo che tra l'altro richiede scarso ricorso all'uso di farmaci, ma sono testimone dei vari risultati positivi. 

Il Dott. Grieco mi ha spiegato che è importante andare alla ricerca delle vere cause e che queste vanno individuate spesso nel nostro vissuto negativo: rapporti interpersonali, specie familiari, situazioni ambientali, traumi di varie origini, per finire ai germi, sostanze alimentari,etc. 

Mi riferisce che la sua attenzione è rivolta all'esame di quella che potremmo dire "la scatola nera" personale, cioè la registrazione del vissuto che resta inciso nella memoria cellulare di ciascuno di noi. 

Riprogrammare l'organismo mediante segnali elettromagnetici, come una "password" per il pc e infine una adeguata alimentazione. 

Per la guarigione ci vuole costanza, perseveranza e pazienza. Il corpo fisico, essendo di natura materiale, ha una sua inerzia e ci vuole il tempo dovuto affinché possa recuperare il suo stato di salute. 

Mi auguro che il suo metodo possa diffondersi per il bene di tutti. 

Roma, giugno 2003. 

Don Antonio Tedeschi – Parroco di S.Salvatore in Lauro.










HOME PAGE

L'AMICO MEDICO - Geopatie

IL PARROCO - Artrite Reumatoide

DON DAVIDE - Colite

SINUE L'EGIZIANO - Sinusite

LA FISIOTERAPISTA - Artrosi

ANTONELLA - Sclerosi Multipla

IL MAGISTRATO -
Allergia-incompatibilità

VIAGGIO DELLA SPERANZA - 
Morbo di Crohn

IL PRIMARIO - Epatite C

IL PROFESSORE - 
Tosse ribelle

CASO COMUNE - 
Ipertensione, prostatite, etc.

VESCOVO - 
Spondilartrite archilopoietica

SINDROME INCURABILE - 
Morbo di Sjogren

ALCOL PROPILICO - Ipertiroidismo

CEFALEA SCOMPARSA

MORBO CELIACO ?

bioskin3000

BIOSKIN3000

Per una pelle da sogno

Distribuito in farmacia da 

OMEOFARMA SRL